Bye bye my baby...

SUZUKI GSX-R 750Gent.mi Sig.ri Ladri che ieri sera, tra le sette e le otto e trenta, avete rubato la mia moto davanti alla palestra Doria di Milano, proporio a voi è rivoloto il mio accorato invito: la prossima volta che vi trovate a passare da quelle parti, fate un salto dentro e chiedete di me. Sarò immensamente lieto di condividere con voi un allenamento!

La rabbia più grande deriva della consapevolezza di essere impotenti. Subire un furto risveglia un istinto ancestrale di violazione della proprietà che è insito nell'uomo. Impressionante, nel vivere l'esperienza, quanto sia chiaro e evidente in modo naturale il torto, a prescindere dalle leggi con cui lo abbiamo codificato.

Il danno economico, ma per questo c'è l'assicurzione futro/incendio (o almeno me lo sto augurando); il danno esperienziale: non derivante dall'aver subito il furto, ma conseguente alla privazione delle esperienze future quali viaggi, gite o anche solo piccoli spostamenti quotidiani. Nel mio piccolo, ogni mattina era un piacere il pensiero e l'usare la moto per recarmi a lavoro.

Una considerazione di carattere generale: ma come cazzo è possibile che in pieno centro a Milano, in un orario quasi di punta, gente del genere possa agire indisturbata? Il pubblico ufficiale che ha raccolto la mia denuncia, alla mia domanda sulle percentuali di ritovamento, ha sorriso e scosso la testa... 

Vademecum contro i furti: qualche consiglio da uno che, dopo aver subito, sta cercanco soluzioni che prevengano il riproporsi dell'esperienza.

Premessa: gli scooter di piccola taglia li accendono e li portano via by them self, le moto e scooteroni li caricano sui furgonicini o monovolumi. I 3 o 4 innominabili, che da qualche tempo vi stavano tenedo d'occhio, arrivano, si appostano e, in un minuto o poco più caricano, la vostra moto su un furgoncino per poi sparire, come mostra questo video ripreso da una telecamera di sorveglianza. Rimando ad un articolo apparso su moto.it

Indi come fare a proteggersi? A seguire un elenco (in aggioranemento) dei sistemi di sicurezza/antifurti più efficaci:

  1. inctenare la moto a qualcosa: come già detto, bloccadisco o catena da sola non servono a nulla: la moto deve essere solidamente incatenata a qualcosa di inamovibile. Visti i furti anche nei garage, provvedere a insallare un gancio nel pavimento ben affogato nel cemento,
  2. bloccadisco con sensore laser di movimento: questo comincierà a suonare non appena la ruota si muove, diciamo che è un piccolo deterrente,
  3. antifurti satellitari nascosti nel telaio o simili: questi non prevengono il furto ma possono condurre al ritrovamento (con grande gusto e soddisfazione del legittimo proprietario che avrà così modo di appagare il sommo desiderio di tutti i derubati)

Tags: 

Comments

Add new comment

Filtered HTML

  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Lines and paragraphs break automatically.

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.